strudel-salmone2

Pensavate che le ricette degli antipasti per il menu della vigilia di Natale fossero finiti? Bhè, vi sbagliavate!
Dopo le barchette di patate e salmone e finocchietto e la crema di ceci con insalata di seppia, ecco la ricetta di un nuovo antipasto, sempre a base di pesce, sempre a base di salmone, ma stavolta fresco.

Come negli altri due casi anche questa appartiene alle ricette ‘minimo sforzo massima resa’, perchè è facile e veloce da preparare, potrete prepararlo in anticipo e il sapore è magnifico.
Si tratta di uno strudel salato che in realtà ho ideato per la cena del mio compleanno di qualche giorno fa, e mentre lo stavo mangiando ho pensato che sarebbe stato perfetto come antipasto da servire per il cenone della vigilia. In più, tutti i miei amici non hanno fatto che elogiarlo (è finito nel giro di 5 minuti, forse meno), e quindi non posso non essere stra convinta che piacerà anche a voi! 😉

Pronti a preparare questo strudel salato con salmone e cipolle caramellate?!
Ah, dimenticavo, se siete veramente strettissimi con i tempi, o più semplicemente non avete voglia di mettervi a preparare la pasta potete tranquillamente utilizzare una pasta sfoglia o una pasta briseé già fatte, a voi la scelta.

tempo di preparazione: 40 minuti (più 40 di riposo)
tempo di cottura: 50 minuti
occorrente: una padella antiaderente, carta forno , teglia da fono rettangolare, tagliere, un pennello da cucina
difficoltà: media
stagione: tutto l’anno
tipologia: antipasto di pesce

INGREDIENTI PER 4 PERSONE :

Per la pasta:

  • 60 g di farina bio ’00’
  • 45 g di cruschello
  • 10 g di olio extra vergine d’oliva
  • 70 g di acqua
  • un pizzico di sale
  • in alternativa pasta sfoglia o pasta brisèe già fatte

Per la farcitura:

  • 450  g di salmone fresco
  • una cipolla rossa Tropea
  • aneto secco
  • 10 g di uvetta ammollata in acqua
  • 10 pinoli
  • curcuma
  • prezzemolo
  • sale
  • pepe nero
  • olio extra vergine d’oliva
  • un uovo
  • semi di papavero
  • zucchero di canna

 

strudel-salmone4 strudel-salmone3

PREPARAZIONE :

Pasta:

  • Unite insieme le due farine e mescolatele. Aggiungete l’olio extra vergine d’oliva il sale e man mano aggiungete l’acqua e iniziate a lavorare fin quando non otterrete un impasto liscio. Coprite con la pellicola e lasciate riposare in frigo 30 minuti.
    In alternativa usate la pasta sfoglia o brise già fatta.

Farcitura:

  • Mettete i tranci di salmone in un piatto e conditeli con sale, pepe nero, un cucchiaino di curcuma in polvere, un cucchiaio di aneto, un rametto di prezzemolo spezzato grossolanamente con le mani, e tre cucchiai di olio extra vergine d’oliva , poi massaggiatrice con le mani il pesce in modo che sia tutto ben condito e lasciate marinare per 30 minuti.
  • Tagliate le cipolle a fette sottili e fatele imbiondire con un filo d’olio extra vergine d’oliva, poi unite un bicchiere d’acqua un cucchiaio di zucchero di canna, un pizzico di sale e chiudete con un coperchio e lasciate stufare.
  • Quando le cipolle saranno morbide e l’acqua di sarà ritirata unite i tranci di salmone, l’uvetta e i pinoli e fate cuocere fin quando il salmone sarà rosato (5/7 minuti circa).
  • Quando sarà tutto cotto, rompete con il mestolo il salmone in pezzi abbastanza piccolo, ma non troppo, in modo che si amalgama bene con le cipolle, l’uvetta e i pinoli.
  • Stendete la pasta con il mattarello dello spessore di 6 mm circa e dategli una forma rettangolare. Adagiatela sulla carta da forno e bucatela leggermente con una fochetta, poi aggiungete il ripieno facendo attenzione a lasciare 4 cm circa dal bordo di uno dei due lati lunghi. Arrotolate delicatamente, chiudete bene le due estremità poi spennellate con l’uovo sbattuto e guarnite con i semi di papavero.
  • Infornate a 180° in forno ventilato per 20/25 minuti.

strudel-salmone5

strudel-salmone

BUON APPETITO!

La ricetta è stata ideata, realizzata, descritta e fotografata da me!!! :-)

ps: se provate una mia ricetta, ricordatevi (se ne avete voglia) di condividere la foto su instagram, facebook o twitter, taggandomi o usando gli hashtag #robysushi e #lericettedirobysushi.

logo robysushi