Pasta di sera si o no? 5 buoni motivi per cui mangiarla

Pasta di sera

Chi non ha mai fatto la classica ‘spaghettata di mezzanotte?’
Almeno una volta nella vita dovete averla provata, lo so. Io, ne ricordo innumerevoli. Con le amiche, in famiglia, con la mia dolce metà, durante viaggi all’estero, insomma, potrei raccontarvi una serie infinita di aneddoti che riguardano la spaghettata di mezzanotte, ma non è di questo che voglio parlarvi oggi.
Da buona amante della pasta e della dieta mediterranea, il discutere odierno di focalizza su un altro argomento che mi sta a cuore: il consumo di pasta la sera .

Mi capita spessissimo di sentir dire che in casa di molti la pasta la sera è a dir poco bandita. E la domanda mi sorge spontanea: ‘ percheèèèèèèèèèèè????’.

Ho deciso di affrontare questo argomento, perchè oggi è la Giornata Mondiale del Sonno, e contrariamente a quanto si pensi, mangiare pasta a cena fa bene, rilassa, facilita il sonno e non fa ingrassare. E proprio in occasione di questa giornata, l’ Unione Italiana Food (già Aidepi), l’Associazione che rappresenta i pastai italiani, ha realizzato una guida pratica sulle ricette di pasta e i formati più indicati per l’ultimo pasto della giornata.
Prima di svelarvi 5 buoni motivi per scegliere di mangiare la pasta anche a cena, vi do qualche informazione utile per il consumo serale.

La porzione consigliata di pasta la sera è di massimo 80 grammi, preferibilmente integrale, per l’indice glicemico più basso e il maggior contenuto di vitamina B. In alternativa, si può abbinare la pasta “gialla” ai legumi, come nel caso delle penne con piselli e funghi o di una pasta e fagioli.
Per quel che riguarda i condimenti, l’olio extravergine d’oliva è un vero toccasana, ed è preferibile aggiungerlo a crudo oppure saltando la pasta in padella a fine cottura. Il piatto unico, e quindi un piatto di pasta che unisca anche proteine magre come pesce, legumi e verdure, cotte o crude impegnano la digestione rallentando l’assorbimento di carboidrati. Buona idea anche optare per un piatto unico di pasta, abbinato a proteine magre come pesce, legumi e verdure, cotte o crude poichè impegnano la digestione rallentando l’assorbimento di carboidrati.

Pasta di sera

Ecco 5 buoni motivi per scegliere la pasta, anche a cena:

  1. La pasta di sera non fa ingrassare. Una porzione di pasta da 80 g con pesce, legumi o verdure è un’ottima scelta per il benessere
  2. La pasta di sera è un antistress naturale, infatti consumare carboidrati la sera, sopratutto se ricchi di fibre, aiuta ad abbassare il livello di colesterolo nel sangue, l’ormone dello stress.
  3. La pasta di sera combatte l’insonnia, poichè i carboidrati complessi come quelli della pasta, assicurano un apporto sufficiente di triptofano precursore della serotonina, l’ormone del relax.
  4. La pasta di sera è importante per chi fa sport, poichè i carboidrati consentono di integrare il glucosio muscolare perso con lo sforzo fisico.
  5. La pasta di sera aiuta gli sbalzi d’umore. Il consumo di cereali migliora lo stato di salute del microbiota intestinale con conseguenze positive sullo stato d’animo.

Che dite vi ho convinti? Mai dire di no ad un piatto di pasta la sera !